• mikzomer

Dal Picnic all'Enotour: la degustazione si fa in vigna

L’enoturismo cambia volto dopo l’avvento del Coronavirus. O meglio si assiste ad un cambio delle normali abitudini, al fine di esaltare maggiormente le meraviglie della natura limitando spazi aziendali interni. Già prima qualcuno ci aveva buttato lo sguardo, ma erano davvero in pochi a sfruttare a pieno le bellezze naturali, quali vigneti o scorci particolari per degustazioni e momenti di incontro. Ora l’aperitivo in vigna fa tendenza.


Abbiamo raccolto a random alcuni eventi che vanno forte in rete a testimonianza di questo deciso cambio di passo. Di seguito iniziative recenti, seguite da qualche idea pionieristica pre-covid.


Il 27 giugno sarà la volta di “Picnic sotto le stelle” - già sold out - organizzato presso l'azienda agricola

Fugolo Gianluca di Pescantina, alle porte della Valpolicella. Il tutto inserito in un interessante progetto chiamato InVigna pensato da due giovani ragazze venete, che coinvolgerà più aziende del territorio veronese in più serate. Al tempo del Covid - si legge in una nota - si profila come l’ideale scenario per garantire il distanziamento sociale, in completo relax nel verde della natura. Un progetto patrocinato da Confagricoltura e Coldiretti.


Altro evento in rampa di lancio è “Picnic in vigneto” pensato dall’azienda Dellabianca, che nelle splendide colline dell’Oltrepò, in particolare nel comune di Pietra dè Giorgi, a circa 311 metri sul livello del mare, ha stilato una serie di appuntamenti dedicati a degustazioni in vigneto fra le sinuose colline lombarde. Il programma prevede un cestino con pranzo e stoviglie monouso, una bottiglia di vino ogni due partecipanti. Il resto è pura allegria.


Il 6 giugno scorso invece nell’affascinante cantina di Marano di Valpolicella lo staff di Albino Armani ha dato vita ad un partecipato appuntamento - anche in questo caso sold out in prenotazione - denominato “Picnic Tour” (foto sotto, ndr) che ha contato due turnazioni pomeridiane. L’esperienza ha consistito in una passeggiata guidata con racconto dei luoghi, visita alla cantina e degustazione guidata dai wine experts aziendali su comodi teli all’aria aperta, immersi nella natura. Il tutto accompagnato da un cestino di prodotti del territorio selezionati. 

Una “Degustazione in vigna” è prevista anche da Poggio Nichiaia, società agricola pisana situata a Peccioli. Si parte con una prenotazione di gruppo - minimo 10 persone - per degustare cinque tipologie di vino, accompagnati da salumi locali, formaggio Pecorino, focaccia e pane toscano. In questo caso, la cosa interessante è che il partecipante, a seguito della visita, avrà la possibilità di acquistare un minimo di 50 euro di prodotti aziendali, non pagando così il costo della speciale giornata in vigneto.


Ai nastri di partenza anche “Picnic a Sant’Isidoro”, immersi nei 40 ettari fra boschi, vigneti e parco dell’omonima azienda Sant’Isidoro. Un luogo speciale dal quale ammirare verdi colline, borghi marchigiani e le vette dei monti Sibillini. UN brucnh speciale immersi nel cuore verde della Regione Marche. 


Poi ci sono pionieri che in questo tipo di esperienze hanno sempre creduto: uno su tutti, Borgo dei Posseri. Da tempo sulle Piccole Dolomiti trentine si vive l’azienda immersi nella natura, partecipando ad un unico “ENOTOUR” (Clicca LINK) con scorci mozzafiato. Sorseggiare, incontrando boschi, sentieri, masi, e magari, perché no, qualche specie animale che abita la valle. Si parte con un calice ed una mappa aziendale, catalogata per cru, con vere e proprie isole di sosta. Ogni area dedicata è vicina al vigneto che dona un particolare vino. Un tragitto pensato e realizzato per apprezzare a fondo le origini di questi vini di montagna. 


Uno scorcio dall'Enotour di Borgo dei Posseri in Vallagarina, nel comune di Ala (Tn)

Suggestiva a dir poco è la “Cena in Vigna” proposta da Podere Riosto, agriturismo e azienda agricola a Pianoro, alle porte di Bologna. Una notte di mezza estate, luci appese nei filari, eleganti tavoli. Aggiunta di musica soft e pietanze di qualità: il gioco è fatto, come dimostrano le suggestive foto di seguito. E’ quello che offre già da tempo - antecendente Covid 19 - questa azienda emiliana, impegnata a valorizzare anche le proprie bellezza naturali, oltre i validi prodotti della terra. 


Fra chi ci credeva prima c’è senz’altro anche Terra Fageto, realtà vitivinicola operante a Pedaso, in provincia di Fermo. Anche qui da tempo gli eventi all’aria aperta contraddistinguono l’operato aziendale. Ritrovi di qualità come “Di_Vino Di_Luce: Cena tra le Vigne”. Evento esclusivo in abito bianco, per brillare sotto le stelle, si legge sulla pagina Facebook aziendale. Chef ai fornelli, con coinvolgimento diretto di più produttori del territorio: dai salumi tipici, ai formaggi di Sabelli e carni di allevatori marchigiani. Insomma una sfilata di sapori in mezzo alle bellezze naturali. 

In abito bianco a Terra Fageto

37 visualizzazioni

© 2016 - created with Wix.com - to M.Z.